CUS CUBo RECORD in semifinale nel campionato UISP di Eccellenza, un’impresa non facile.

Grande prova della squadra CUS CUBo Record domenica 3 febbraio scorso che si è aggiudicata la sfida del Campionato UISP di Eccellenza contro il CT Castenaso.

La squadra del capitano Nicola Assenza è riuscita nell’impresa di ribaltare il risultato dell’andata (3-6) con lo stesso identico punteggio nel campo del CT Castenaso.

E’ tornato a giocare il primo singolare, dopo un periodo di infortunio, il nostro tennista di punta Francesco Girotti che è riuscito a vincere in rimonta su Franco Capelli per 2-6 6-1 9-3. Con lo stesso risultato di 2-1 la coppia del doppio CUS CUBo formata da Federico Tinti e Andrea Paolucci hanno avuto la meglio sul doppio super-collaudato Avoni/Colaci. Entrambi gli incontri, disputati in contemporanea, hanno appassionato gli spettatori presenti, che hanno potuto ammirare i lampi di alta classe di Girotti da una parte, l’eleganza della coppia Tinti – Paolucci dall’altra.

A questo punto il nostro Antonino Rosa era chiamato a fare l’impresa, proprio contro l’ostico avversario Massimo Guermandi, che lo aveva già battuto all’andata in due set ma vinti entrambi al tie break dopo una vera e propria battaglia.

Il match si presentava subito durissimo per entrambi, il primo set però lo portava a casa Guermandi con un perentorio 6-4.

Sembrava fatta per il Castenaso, ma Nino, per chi non lo conoscesse, non è tipo che si arrende facilmente. Smaltiti i luculliani pranzi festivi e indossando i panni della tigre, riusciva ad avere la meglio vincendo entrambi i set al tie break.

Parità e palla al centro. Col risultato finale di 9 pari, come da regolamento, si passava al doppio di spareggio finale in un solo set.

Con Tinti già all’aeroporto per altri lidi, rimanevano per il CUS CUBo Girotti, ormai in overdose da antidolorifici, e l’indomito Paolucci.

Il Castenaso schierava invece Avoni/Capelli.

Piccola cronaca di un set al cardiopalma: avanti il Cubo 2-1, 3-1, 4-2, 4-4, tensione, tensione e tensione…

Sotto 40-15 sul 4 pari, occorreva un colpo di “Cubo” o un colpo di classe. Difficile dire quale dei due abbia prevalso, sta di fatto che ci portavamo avanti noi sul 5-4.

A quel punto andava a servire per il gioco decisivo Girotti, troppo esperto per potersi fare sfuggire la ghiotta occasione. Risultato finale: CUS CUBo RECORD batte Castenaso 6-4 al set finale.

Bravi Noi, bravi quelli del Castenaso, un plauso anche ai tifosi CUS CUBo, accorsi per supportare la squadra e il gruppo, davvero un gran bel gruppo.

Adesso si vola in semifinale, ci attende la squadra del CT SPORT 2000 vincitrice del campionato 2018 e ci aspetta una seconda impresa ma una nuova gran bella giornata di sport.

Note di Mario Pontieri

Franca Pili

Franca Pili

Segreteria CUBo

Lascia un commento